Nella sede di D’ORO il premio Kouros alle eccellenze italiane

Nella sede di D’ORO un premio alle eccellenze italiane

Il 16 luglio alle ore 19.30 nello scenario da fiaba di Villa Dino a Roma – sede della Casa Editrice D’ORO Collection – si svolgerà l’Edizione 2014 del Premio internazionale Kouros.

premio kouros_d'oro collectionLa Casa Editrice D’ORO Collection intende rappresentare sempre più l’eccellenza della cultura e dell’artigianato Made in Italy nel mondo. A tal proposito il gran galà per l’edizione 2014 del Premio internazionale Kouros si svolgerà il 16 luglio 2014 presso Villa Dino, sede della prestigiosa Casa Editrice. Il premio, istituito nel 2007, intende attribuire un riconoscimento a tutte quelle personalità che si sono distinte nel promuovere il ruolo strategico dell’Italia e di tutto il Mediterraneo in Europa, contribuendo a costruire la via del progresso e della coesione sociale, dell’innovazione e della cultura. La kermesse verrà presentata dai giornalisti Michele Cucuzza e Camilla Nata; tra i premiati l’On. Beatrice Lorenzin e l’imprenditore Santo Versace. Come è nello stile di D’ORO i premi, che rappresentano la scultura del Kouros magnogreco, sono stati tutti realizzati a mano dal noto orafo italiano Michele Affidato. “Protagonista della serata sarà l’Italia delle eccellenze – ha dichiarato il CEO di D’ORO Collection, Dino Salvatore Giorgio – Da anni noi di D’ORO portiamo avanti la nostra missione in difesa della competenza italiana e ancora una volta siamo con orgoglio in prima linea in difesa dei valori positivi del Nostro Paese”.

L’evento si avvale del Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, è promosso dall’Istituto Europeo di cultura politica Italide e dalla fondazione Cre.

Di seguito l’elenco dei premiati dell’edizione 2014:

Sezione Scienze religiose: padre Giulio Cipollone, docente di storia medievale Pontificia Universita’ Gregoriana.

Sezione Istituzioni: Beatrice Lorenzin, ministro della Salute.

Sezione Fondazioni: Gaetano Quagliariello, presidente fondazione Magna Carta.

Sezione Giustizia: Alberto Liguori, componente Consiglio Superiore Magistratura; Cosimo Ferri sottosegretario alla Giustizia.

Sezione Giornalismo: Enzo Iacopino, presidente nazionale Ordine dei Giornalisti; Susanna Petruni, vicedirettore Tg1 Rai.

Sezione Comunicazione: Rosanna Mani, Sorrisi e Canzoni Tv; Claudia Andreatti, annunciatrice Rai.

Sezione Made in Italy: Santo Versace.

Sezione Economia: Beniamino Quintieri, presidente fondazione Manlio Masi.

Sezione Management: Gianluca Oricchio, direttore generale Campus Biomedico Roma.

Sezione Medicina: Eugenio Gaudio, presidente conferenza presidi facolta’ di Medicina italiane; Andrea Frustaci, dipartimento di Scienze cardiovascolari Universita’ La Sapienza.

Sezione Impegno sociale e prevenzione: Francesco Schittulli, presidente nazionale Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori; Anna Caparra, Universita’ La Sapienza.

Sezione Diplomazia internazionale: Daria Pesce, console onorario Portogallo; Hassan Abouyoub, ambasciatore Marocco in Italia.

Sezione Istruzione: Gianluca Giovannucci, presidente European University College Association.

Sezione Sport e Solidarieta’: Nazionale Calcio Attori.

Sezione Spettacolo: Alessandra Barzaghi, attrice.

Sezione Moda: Marvi De Angelis, responsabile studio Marver.
 Sezione Cultura e Legalita’: Sebastiano Rizzo, regista.